Sunova - Flat roof Solar Power

Cerchiamo aree su tetti!

Sistema SUNOVA MCG 3.1

Sistema di fissaggio per tetti piani in struttura leggera, perfettamente stabile e che non richiede perforazioni

Il sistema MCG 3.1 di SUNOVA sfrutta in modo ottimale la superficie del tetto e permette così di ottenere dall'impianto la massima resa energetica. I moduli fotovoltaici cristallini vengono installati sul tetto piano con un inclinazione di 12°. Grazie all'elevato grado di prefabbricazione si riducono notevolmente i tempi di montaggio. I supporti sintetici dei profilati di SUNOVA sono brevettati e garantiscono la perfetta stabilità del sistema impedendone qualsiasi spostamento.

I vantaggi in sintesi

  • Sfruttamento ottimale delle superfici
  • Resistente ai carichi di vento più elevati
  • Non richiede perforazioni
  • Peso ridotto
  • Elevata prefabbricazione – montaggio veloce
  • Tecnica di fissaggio sperimentata e affidabile
  • Campi di utilizzo
  • Requisiti
  • Downloads
  • Galleria fotografica

MCG 3.1 H e MCG 3.1 L
SUNOVA utilizza due differenti sistemi di fissaggio (tipo L e tipo H) a seconda del carico da neve o da vento che il sistema deve sostenere. Nelle regioni con abbondanti precipitazioni nevose o soggette a forti venti (> 2400 Pa) il sistema MCG 3.1 viene installato con il fissaggio H. I moduli fotovoltaici poggiano su supporti triangolari interni che garantiscono la massima portata. Nel tipo di fissaggio L (ammesso per carichi fino a 2400 Pa) i supporti si trovano invece lungo i bordi del modulo. Il sistema MCG 3.1 si distingue per la sua veloce installazione che richiede poco materiale.

Campi di utilizzo:

  • tetti di nuova costruzione o di cui viene rifatta l'impermeabilizzazione
  • manti impermeabili sintetici in FPO o PVC ancorati meccanicamente al
    tetto piano
  • tetti piani con inclinazione fino a 10°
  • tetti leggeri con una portata di 9 kg/m2
  • moduli cristallini con telaio

Download dei dati del sistema in sintesi

Non adatto a:

  • tetti a falda unica, tetti inclinati – con un'inclinazione > 10°
  • tetti esistenti isolati con membrane bituminose, manti in EPDM, Evalon o altri manti impermeabili
  • laminati in vetro-vetro

Depressione del vento secondo il D.M. 14/01/08, cap. 3.3
Con il sistema MCG 3.1 le forze di depressione del vento vengono trasmesse al manto impermeabile sintetico che, mediante gli ancoraggi meccanici, le trasferisce alla struttura portante del tetto. L'ancoraggio meccanico e il manto impermeabile devono essere concepiti e realizzati secondo la normativa DIN 1055.

Carichi da neve secondo il D.M. 14/01/08, cap. 3.4
La sottostruttura portante dev'essere in grado di sostenere in modo sicuro i carichi da neve. Al fine di una corretta distribuzione dei carichi alla sottostruttura è indispensabile che l'isolamento termico presenti una sufficiente resistenza alla pressione.

Manti impermeabili sintetici

Il manto impermeabile sintetico è un componente essenziale del sistema. Vanno scelti prodotti durevoli e di ottima qualità.

Sottostruttura portante

Prova statica secondo il D.M. 14/01/08 considerando il seguente carico:

  • + 9 kg/m2 sistema di fissaggio MCG 3.1

Barriera al vapore

  • Progettazione in conformità con la fisica della costruzione; nessuna modifica dovuta al sistema MCG 3.1

Isolamento termico, carico di compressione a una compressione di 5 mm

  • Calpestabile
  • Fp ≥ 650 N (DIN EN 12430)

Manto impermeabile sintetico

  • Nuovo: Sarnafil TS 77-20 (consigliato)
  • Già esistente: in FPO o PVC; altri manti isolanti non sono adatti! Durata utile prevista > 20 anni

Fissaggio del manto impermeabile sintetico

  • Nuovo: sistema di fissaggio lineare Sika (consigliato)   
  • Già esistente: fissaggio lineare, perimetrale o per punti
  • Per entrambi vale: progettazione e realizzazione secondo la normativa DIN 1055 – sono ammessi solo fissaggi meccanici, non si devono utilizzare sistemi a incollaggio

Inclinazione del tetto piano

  • Inferiore a 10° o al 17%

Moduli fotovoltaici

  • Moduli cristallini con telaio
  • Solo prodotti approvati dalla SUNOVA AG